Scritture

Indice articoli

 

      "Il Sogno del Dormiente nel presepe"

                                                                                di Ciro Aurilia

 

La chiave di lettura della presentazione è il sogno.

Il tema del sonno e del sogno è stato affrontato in ogni epoca, letteraria e corrente di pensiero.

Il Sogno del Dormiente nel presepe'' mostra una visione della realtà, quella rimossa nell'inconscio ; in psicoanalisi i sogni sono di grande importanza perché la loro tonalità offre un nuovo punto di vista sulla realtà,permettono di capire alcune incoerenze della vita reale e di trovare rimedio.

I sogni sono strumenti di virtù.

In questa rappresentazione sono rappresentati dei personaggi  la loro visione è collegata ad un mondo onirico e simbolico ,di cui  sono sempre presenti nel presepe napoletano  settecentesco.

L'opera e di mia mano cosi pure le statue e rappresentano un giovane dormiente nell'atto estasiante di sognare , e accanto a lui il padre, Armenzio, in atteggiamento di attesa del risveglio “fantastico" del figlio,di nome Benino. Le figure  del giovane insieme al padre rappresentano la vecchia e la nuova generazione,  il Vecchio e il Nuovo Testamento.

 

Oh, vel perdoni il Cielo,

 che m’avete interrotto il più bel sogno,

 che mi facessi mai; tolto m’avete

 ad un vero gioire..lasciatemi dormire.”

(Versi scritti nell'opera teatrale: “Cantata dei Pastori”).

 

 

Search